Project Description

Il vino della settimana - logo

Lambrusco di Sorbara

  • 2017

  • Rosso

  • Cantina Sociale di Carpi e Sorbara  (Carpi – Modena)

Comincio il mio viaggio di tre giorni nella terra del Sorbara.

E’ qui, in questi terreni, una volta palude e melma che ora nascono i vitigni di quella che definisco per pregio e per storia la culla del Lambrusco.

Vitigni che scorrono, quasi in parallelo con i due fiumi Secchia e Panaro, da sempre fonte di approvvigionamento d’acqua ma anche di epiche alluvioni che arricchivano i terreni limacciosi e sabbiosi ma che devastavano anche cantine e abitazioni.

Del vitigno Sorbara ormai si sa tutto, viene coltivato insieme ad una percentuale di Salamino per ovviare ai problemi di acinellatura e influorescenza che il Sorbara spesso presenta in fase di sviluppo insomma un amico disinteressato e sincero.

Pignol

Il Sorbara, tra tutti i lambrusco, è quello con il maggior patrimonio di identità teso e minerale, scarico di colore e affilato in bocca, austero e profondo nei profumi che rimandano ai fiori e a delicatissime spezie. I metodi di vinificazione, a parte la spumantizzazione (di epoca moderna), rimangono di base due: ancestrale e rifermentazione in bottiglia con metodo Martinotti/Charmat.

Il metodo ancestrale consiste nel lasciare all’atto dell’imbottigliamento una certa quantità di zucchero residuo che andrà a rifermentare il liquido in bottiglia.Il metodo tradizionale invece consiste nel togliere una certa quantità di mosto durante la fermentazione, filtrarlo e aggiungerlo poi al vino durante l’imbottigliamento in fase di luna nuova di marzo o aprile, così grazie ai tepori primaverili completerà la seconda fermentazione in bottiglia.

Il primo Sorbara assaggiato è della cantina sociale di Carpi e Sorbara .
Lambrusco dedicato ad uno dei fondatori della cantina nonchè precursore della cooperazione agricola in Emilia.

Lambrusco di Sorbara DOP Omaggio a Gino Friedmann.
Pigiatura soffice, prima fermentazione in acciaio e rifermentazione in bottiglia con presa di spuma e sosta sulle fecce fini, senza sboccatura.

Splendido colore rosa acceso con riflessi rosati vivi, spuma briosa e vellutata. Profumi intensi di fiori bianchi e fragolina di bosco, anche al palato è vivo e frizzante, lascia spazio a note varietali intense e frutta di bosco fresca sostenuta da una acidità molto equilibrata e delicata . Un Lambrusco che sa coniugare le antiche tradizioni con una personalità espressiva, vivace e moderna.

Blend: Sorbara 100%

Piatto abbinato: Salumi e gnocco fritto. primi piatti e ragù di carne, arrosti, cotechino e zampone, grigliata di maiale.

Cerca il tuo Vino preferito! Filtra per tipologia o Azienda

  • Ricerca il vino per Regione...

  • ...oppure filtra l'Azienda Vinicola

  • Cerca il nome del vino...