Project Description

Ristorante Da Noi In

Punteggio: 5 / 5
Prezzo (escluso bevande): 55 / 120,00 euro cad.

  • TITOLARE: Roberto Martone
    CHEF: Giuseppe Postorino
    SOUS CHEF: Andrea Alessandrelli e Andrea De Giorgi
    PASTRYCHEF: Alessandro Pili
    F&B MANAGER: Matteo Marra
    MAITRE E SOMMELIER: Tommaso Nitti

  • Ristorante Da Noi In
  • Ristorante Da Noi In
  • Ristorante Da Noi In

Specialità consigliate

  • Carciofo, ricotta di bufala, cacio e pepe, fave e piselli
  • Tonno tonnato al tonno: tonno in cruditè, sarda marinata al pepe di timuth, tonnata al katsoubushi
  • Carpaccio di cernia, stracciatella affumicata, agrumi, mandorle tostate
  • Capasanta, vichyssoise di patate e acqua di porro, asparagi, telline di mare, caviale
  • Uovo in gabbia, crema di latte e grana padano, tartufo bianco e nero
  • Spaghettoro Verrigni, salsa ai due pomodori, pomodoro cotto lento, bufala dry
  • Pappardelle “fatta a mano”, ragù con salsiccia di bra, funghi, pan grattato tostato
  • Risotto carnaroli riserva S. Massimo, asparagi, ricotta ai due latti, burro alle mandorle affumicato
  • Gnocchi di grano arso, ragù di oca, cavolo nero, salsa rossini
  • Canederli all’astice, zuppa di pesce, asparagi di mare e di terra, bottarga di tonno
  • Ravioli “pizzicati” al nero, crostacei cotti e crudi, polvere di pomodoro
  • Filetto di fassona, asparagi saltati, patate in due consistenze
  • Coniglio & co. Variazione di coniglio in 4 modi: sella ripiena, club sandwich con foie gras e “tonno coniglio”, oliva ascolana di coniglio, macaron con pâté di fegatini
  • Rombo, foie gras scottato, funghi di stagione, limone sapido
  • Capasanta scottata, fiore di zucca ripieno, ricotta, carciofo affumicato
  • Tiramisù… di un altro pianeta
  • Mottarello scarta e mangia: croccante di frolla al pistacchio, granita alla menta, dulce de leche
  • Tartelletta, pasteis de nata, banana caramellata, gelato al cocco
  • Agrumango: zuppetta di arancia e mango, sorbetto di mandarino e mango
  • Pastiera, oro, fiori

– Recensione 2018 –

Voi lo sapete, quando giro per ristoranti non lo faccio mai con un’occhio critico ma sempre come cliente. Questo perché in primis non sono un giornalista, ne un tecnico del settore, ma solamente un buon amico che cerca locali dove non solo si mangia bene ma si sta soprattutto bene.

In questi 4 anni di girovagare ho imparato una cosa scontata per molti, ma a volte neanche tanto… un locale dove la cucina se pur ottima ma non ha una sala all’altezza non lascerà un ricordo indelebile.

Questo perché un cliente vuole prima di tutto sentirsi in un’ambiente affiatato, dove c’è armonia. Per questo motivo dovete provare DA NOI IN. Perché vedrete la simbiosi perfetta tra sala e cucina.

Un connubio palpabile da subito, appena si varca la soglia del ristorante. In sala lui, Matteo Marra, giovane F&B manager a coordinare il personale, mentre in cucina Giuseppe Postorino, lo chef con la sua brigata. Un duo vincente insomma.

Situato nel piano interrato dell’Hotel Magna Pars, l’ambiente pur raffinato non mette in soggezione, non è mai troppo formale e questo è un bene. Mi piace ritrovarmi in posti di prestigio e sapere di non dovermi trattenere per paura di fare la cosa sbagliata.

Seppur elegante e di classe, il tono rimane sempre conviviale. Un calore dettato volutamente anche dalla presenza del legno che si alterna ai toni del bianco e del grigio.

Bellissima la vetrata dove poter scrutare il giardino estivo e altrettanto bella la cucina a vista lungo il corridoio che porta alle sale. Qui Giuseppe crea piatti dai toni mai eccessivi, visivamente e cromaticamente coordinati, in un discorso artistico e visivo sempre presente in tutto il percorso degustazione.

Una professionalità e un modo di vedere la cucina sinonimo di quella Scuola Marchesi cha ha fatto storia e dalla quale proviene. Ci accompagna una pulizia di sapori dai contrasti leggeri e mai troppo invadenti.

Una delicatezza che rimane impressa già al primo boccone, dove si intuisce subito la bellezza di questo viaggio. Un percorso che spazia nel mondo attraverso accostamenti equilibrati come Il “Rombo e foie grass, limone mare, funghi e salsa yakitori“, o la “Capasanta in vichyssoise di patate e porri, asparago, caviale, fiori di zucca e burrata“.

Ma anche dagli accostamenti opposti tra nord e sud, come i “Canederli, ma in veste “meridionale“ composti da pane e astice in zuppa di pesce, salicornia e asparagi, o gli “Agnolotti pizzicati al nero, crostacei cotti e crudi e polvere di pomodoro”.

Non manca come detto, la componente dell’estro artistico presente sia nel secondo “Coniglio&co” dove lo chef propone in un’unica portata 4 modi di vedere il coniglio in 4 passaggi dall’antipasto al dessert, ma ancor più evidente nel dolce finale “Tiramisù… di un altro pianeta” dove un classico della cucina italiana viene presentato e trasformato in una veste scenografica d’impatto a richiamare lo sbarco sulla luna.

Che dire se non che a degna conclusione ci siamo soffermati a fare due chiacchiere con lo chef Giuseppe e Matteo?
Che oltre alla bellezza del posto è un locale frequentato da personaggi Vip per la sua riservatezza?
Che il servizio è impeccabile?

Insomma come dicono a Milano “l’è pròpri un gran bel sit”.

Recensione: Simon Food

NB. (Novembre 2019)
Lo chef Giuseppe Postorino e il Resp. di Sala Matteo Marra non fanno più parte di questo locale. Seguirà un’aggiornamento della recensione con la nuova brigata.

– Recensione 2016 –

Il ristorante “Da Noi In” si trova all’interno dell’hotel 5 stelle “Magna Pars Suites” situato in zona Navigli a Milano, non ci si deve preoccupare del parcheggio che è un servizio dell’hotel utilizzabile anche dagli ospiti del ristorante, una preoccupazione in meno vista la via piccola e stretta, tipica della zona.

Entrando nel Ristorante passerete davanti alla cucina, buttateci un occhio, come ho fatto io, vedrete l’efficienza all’opera, il Maître vi accoglierà accompagnandovi al tavolo, l’ambiente è molto raffinato e curato nei dettagli, dalle illuminazioni soffuse, alla mise en place

In attesa delle portate oltre alle bevande mi è stato servito un mix di focacce e pane indispensabili per testare un olio extra vergine d’oliva della tenuta Argentaia di Magliana in Toscana.

Ogni piatto viene accompagnato da una descrizione dettagliata dal Maître e subito si inizia a farsi un idea di ciò che si sta per gustare, ma la sola immaginazione non si avvicina minimamente alla realtà.

Ogni portata che ho assaggiato mi ha fatto scoprire papille gustative che non pensavo d’avere… non mi soffermerò sull’Uovo in Gabbia piatto che rappresenta tutto l’estro e la genialità dello Chef Fulvio Siccardi, ma che almeno una volta nella vita bisogna assaggiare, ma voglio scrivere le emozioni che ho provato assaggiando i piatti di questo fenomenale Chef. Un viaggio sensoriale dalle 1000 sfaccettature.

Ogni piatto ha una sua identità e vi svelerà la sua storia, in alcuni casi il sapore di alcune sue creazioni vi riporterà a situazioni vissute, come la Fonduta, Porcini e Tartufo Bianco d’Alba, domenica d’autunno, passeggiata nel sottobosco e poi tutti a tavola davanti al camino.

Riuscirete solo in parte a capire come è nata la ricetta, cosa può aver ispirato questa mente creativa, ma di una cosa sarete certi fin da subito, l’obiettivo dello Chef Siccardi, farvi godere. E lo farà con l’accostamento degli ingredienti mai scontati e le diverse tecniche di cottura.

Impossibile uscire da questo ristorante senza il sorriso sulle labbra e pienamente soddisfatti. Se volete farvi una coccola culinaria, il Ristorante Da Noi In, non vi deluderà.

Recensione: Giovanna (Resp. Zona Lombardia per Simon Italian Food)