Project Description

Gourmet & Bistrot Mastroianni’s

Punteggio: 4,5 / 5
Prezzo (escluso bevande): 45 / 60,00 euro cad.

  • TITOLARE: Tonino Mastroianni
    CHEF: Ivan Palombi

  • Gourmet and Bistro Mastroiannis Menu
  • Bistro mastroiannis
  • Bistro mastroiannis
  • Bistro mastroiannis
  • Bistro mastroiannis
  • mastroiannis-risotto
  • mastroiannis-tiragrissu
  • Bistro mastroiannis
  • Bistro mastroiannis

Specialità consigliate

  • Sfumature di seppia
  • Cannellone di seppia con verdura in vasocottura
  • Asparagi, tuorlo marinato, baccalà cotto a bassa temperatura
  •  Tartare di tonno con pistacchi di Bronte, zenzero e caviale di lime
  • Risotto in crema di zucca, ragù di ossobuco e midollo alla piastra
  • Tagliolini in crema di asparagi con tartare di gamberi rossi
  • Mezzi paccheri di Gragnano all’astice, i tre pomodori, bische di crostacei e crudo di scampi
  • Gnocchetti al pomodoro verde, cozze e pancetta croccante
  • Risotto carota e zenzero, acqua di cozze e capesanta alla piastra
  • Pancia di maiale cotto a bassa temperatura con crema e chips di topinambur
  • Triglia di scoglio, crema di carota e patate soffiate
  • Gamberi rossi flambé al brandy
  • Tiragrissù (Crema al mascarpone, ganache al cioccolato bianco e grissini al cacao)
  • Cheesecake gourmet
  • Brownies con crema al pistacchio e alla nocciola
  • Crepes croccante al pistacchio

Amici so che siete in attesa di leggere questa recensione… eccovi accontentati!

Come sapete ci piace scovare sia posti nuovi dove provare piatti particolarmente interessanti ed anche talenti puri, chef intraprendenti che ci stupiscano. Ed è quello che è accaduto quando ci siamo recati in questo ristorante aperto da qualche mese; “Il Mastroianni’s” si trova appena fuori dal centro della città, in un’antica caserma militare completamente ristrutturata, già nota in passato per un susseguirsi di gestioni fino alla penultima, la “pizzeria183“. L’interno è piccolo, 25 posti circa, caratterizzato da arredi sui toni del bianco e nero con qualche richiamo al rosso. L’ambiente è rilassante, un locale dalla veste classica, ma rivisitata in chiave moderna. La mise en place è semplice. Ma veniamo alla parte che ci ha più stupito…

 cioè la cucina. Come detto siamo rimasti basiti dal talento del giovane chef Ivan Palombi, un ragazzo timido ma dalle grandi doti culinarie… non a caso infatti nel suo curriculum compaiono stages a fianco a nomi del calibro di Massimo Bottura e Carlo Cracco.

Appare subito evidente, già dalle prime portate, la qualità dello chef, dove tra diverse consistenze e ingredienti ben accostati è un crescendo di sapori. Ivan scompone e rivisita i piatti della tradizione, creando un percorso culinario dai gusti mai banali, spesso caratterizzato da salse create ad hoc per enfatizzarne gli ingredienti. Una cucina che si distacca dalla veste cittadina e dal territorio, che punta a sapori più mediterranei, mantenendo sempre una qualità delle materie prime molto alta.

Il nostro intuito é stato quindi premiato, e “Il Mastroianni’s” rimane una piacevole scoperta da consigliare.